Il giorno 14 Maggio 2015, a Pistoia, presso la sede dell’Annona, dopo un ciclo di appuntamenti preparatori con istituzioni associazioni e stakeholder di riferimento, si è tenuto il primo della serie di incontri previsti nell’ambito del percorso partecipativo “Verso il Contratto di Fiume dell’Ombrone P.se”, promosso dal Consorzio del Medio Valdarno in collaborazione con i Comuni di Pistoia, Montale, Agliana, Prato, Poggio a Caiano, Carmignano, Signa, Campi Bisenzio e le Provincie di Pistoia e di Prato. Il percorso porterà alla stesura di un accordo programmatico per la tutela, la salvaguardia e lo sviluppo del sistema fluviale e perifluviale dell’Ombrone Pistoiese, definito “Contratto di Fiume”.
Dopo una prima sessione dedicata all’illustrazione dell’intero processo partecipativo, a cura dei progettisti del percorso, (Arch. Alessia Guarracino  e Arch. Silvia Pinferi), gli intervenuti, rappresentanti di istituzioni, associazioni e stakeholder, sono stati suddivisi attorno a tavoli di discussione. Il tema, comune a ciascun tavolo, ruotava attorno alla definizione dello stato attuale del torrente Ombrone, con l’obiettivo di stimolare una riflessione condivisa e concertata, in vista dell’elaborazione del documento guida dell’intero processo partecipativo, il Manifesto d’Intenti.
Tale documento, una volta condiviso e sottoscritto da tutti, detterà le linee principali da seguire durante tutto il processo partecipativo, fino alla sottoscrizione finale del Contratto di Fiume.
La modalità con cui è stato condotto l’incontro e la disposizione intorno a più tavoli di discussione, ha permesso lo scambio e la libera espressione di tutti i partecipanti, agevolando un clima democratico di discussione.L’organizzazione complessiva dell’incontro ha visto il susseguirsi di due momenti di assemblea plenaria, per la condivisione dei risultati complessivamente emersi, preceduti da due momenti di discussione organizzata per tavoli e guidata da tutor.Programma Step 1